Mostre

“Perrin a Siracusa”, alla Galleria Montevergini una retrospettiva dell'artista argentino

13/09/2013 18:30
08/11/2013 22:00
locandina

Siracusa - Dal 13 settembre all'8 novembre 2013 la Galleria civica d'arte contemporanea Montevergini (Via Santa Lucia alla Badia, 1) ospiterà una retrospettiva dell'artista argentino George Gonzàles Perrin. "Perrin a Siracusa", questo il titolo della mostra-evento (vernissage venerdì 13 settembre, ore 18,30), è organizzata dall'agenzia di eventi D'Errico con il patrocinio dell'Assessorato alle Politiche culturali del Comune di Siracusa in collaborazione con la Galleria Quadrifoglio di Mario Cucè.

Passeggiate Barocche, itinerari d'arte e cultura tra Modica e Scicli

11/08/2013 19:00
18/08/2013 18:00
locandina

Modica (RG) - Ritornano dall'11 al 18 agosto le Passeggiate Barocche, consueto appuntamento estivo alla scoperta della storia di luoghi suggestivi, dei tesori d'arte e della cultura del territorio ibleo, a spasso tra vicoli medievali e antichi quartieri Patrimonio dell'Unesco, in compagnia dello storico Giuseppe Barone e dello storico dell'arte Paolo Nifosì.La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Grimaldi con il sostegno della Fondazione Confeserfidi e il patrocinio dei Comuni di Modica e di Scicli e dell'Archivio degli Iblei, prevede complessivamente quattro appuntamenti tra Modica e Scicli.

Il dono, personale di Rossana Ragusa

19/07/2013 19:00
11/08/2013 20:00
locandina

Modica (RG) -La personale "Il dono" di Rossana Ragusa, inaugurata lo scorso 8 giugno nella Galleria Lo Magno, prosegue dal 19 luglio all'11 agosto nei locali della Fondazione Grimaldi (Corso Umberto I, 106).
Il successo di pubblico e di critica fatto registrare dalla mostra della giovane artista modicana ha convinto gli organizzatori a prolungarne l'apertura. Con alcune importanti novità.

La prima riguarda il cambio di location: la mostra si sposta dalla Galleria Lo Magno al centralissimo Palazzo Grimaldi, così da consentire una più ampia fruizione.

La seconda concerne il programma: l'atto performativo dell'artista, inizialmente previsto per il finissage della mostra (13 luglio), si terrà invece in occasione dell'inaugurazione, venerdì 19 luglio alle ore 19,00 a Palazzo Grimaldi. La Ragusa, accompagnandosi con la chitarra, eseguirà tre brani musicali intimamente legati alle opere, per ricreare le contaminazioni percettive, le vibrazioni sonore e le sinestesie della sua pittura "musicale". A conclusione della performance, è previsto anche un intervento del maestro Sandro Bracchitta sul "mondo" della Ragusa e sul significato della sua arte.

La terza novità è che l'allestimento, curato da Elisa Mandarà, rispetto al precedente si arricchirà di opere inedite e di altre tele provenienti da collezioni private. Saranno esposte oltre trenta lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta a Franco Battiato.

Rossana Ragusa (Ragusa, 1980), un diploma in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), si è specializzata in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.

La mostra, organizzata dalla Galleria Lo Magno e dalla Fondazione Giovan Pietro Grimaldi, osserverà i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle 20.00.

Info e contatti:

Fondazione G.P. Grimaldi
Corso Umberto I, 106, Modica (RG)
Tel: 0932 757459
Web:http://www.fondazionegrimaldi.it/index.php

Sculpturae

15/06/2013 18:30
07/07/2013 22:30
locandina

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

“Il dono”, Rossana Ragusa espone alla Galleria Lo Magno

08/06/2013 19:00
13/07/2013 20:00
Ipapaveri del tuo giardino

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

“Tragodìa”, al via la IV edizione nel segno dell'arte, del teatro e della cultura

09/06/2013 18:30
17/06/2013 21:00
tragodia.jpg

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

“Vividirossi”, personale di Annibale Vanetti al Monastero del Ritiro

09/06/2013 18:30
07/07/2013 22:30
Rossoderiva

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Body Painting per Bambini al Ludum - Museo del gioco scientifico c/o "Centro Sicilia"

27/04/2013 16:00
28/04/2013 19:00
Ludum logo.jpg

LUDUM -MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO
C/o "Centro Sicilia", Contrada Cubba - Misterbianco (CT)

Con la presente siamo lieti di invitarvi al weekend body painting che si terrà al Ludum (C/o "Centro Sicilia", Contrada Cubba - Misterbianco), Sabato27 Aprile e Domenica 28 Aprile.

Il divertente e creativo laboratorio curato da Ornella Rapisardi vedrà come protagonisti i vostri bambini...e perchè no? Anche voi! :) I bambini potranno "trasformarsi" in personaggi delle favole o simpatici animaletti grazie alla creatività della nostra brava artista!

Il laboratorio è aperto a tutti coloro che vogliano "dare colore"al proprio corpo affidandosi alle sapienti mani di Ornella. La partecipazione è particolarmente consigliata ai bambini dai 3 anni in su. Per i bambini fino ai 5 anni è richiesta la presenza di un genitore durante le attività.

I colori utilizzati per dipingere il viso e le braccia dei bambini sono anallergici e approvati dalla CE. Si tratta di Make up specifico per bambini marca Giotto, testato e certificato per uso dermatologico. Il colore è a base di cera d'api.

Attenzione! Nel caso in cui il vostro bambino soffrisse di allergie importanti vi consigliamo comunque di consultare il pediatra (su richiesta possiamo fornire tutte le specifiche del colore utilizzato per il laboratorio).

Durante il laboratorio i bambini potranno anche "sporcarsi le mani" colorando divertenti teli realizzati da Ornella!

Quandosi svolgerà l'evento? Come partecipare?
Il nostro "weekend colorato" si svolgerà il 27 e 28 aprile e si snoderà in tre turni:

Sabato 27 aprile pomeriggio dalle ore 16 alle ore 18
Domenica 28 aprile mattina dalle ore 10alle ore 12 e pomeriggio dalle ore 16 alle ore 18.

Date le tante richieste pervenuteci, l'evento prevede una prenotazione obbligatoria.
Potrete dunque prenotare il vostro posto nel turno da voi preferito,chiamando i nostri uffici al numero 095/382529, specificando il numero e l'età dei partecipanti. Ogni turno prevede un numero limitato di iscritti.

Qualora ricevessimo poche richieste resterebbero attivi solo i turnidomenicali, al contrario, in caso di grande affluenza aggiungeremonuove date. Affrettatevi dunque a prenotare! :) Non possiamo assicurare la partecipazione a coloro che non effettuano anticipatamente la prenotazione.
L'ultimo giorno valido per le prenotazioni sarà venerdì 26 Aprile.

Dopo aver prenotato, il biglietto d'ingresso andrà ritirato e pagato direttamente alla cassa del Ludum poco prima dell'inizio dell'attività. Nel rispetto degli altri, vi chiediamo cortesemente la massima puntualità per non ritardare l'orario d'inizio del laboratorio. Vi preghiamo pertanto di presentarvi alla cassa almeno mezz'ora prima dell'inizio delle attività.

Come vestire i vostri bimbi?
Vestite i bambini con un abbigliamento comodo. I colori sono assolutamente lavabili con acqua e sapone ma vi consigliamo comunque di non metter abiti nuovi. Se i bimbi non si sporcano che piacere c'è? :)
Una maglietta a maniche corte è l'ideale per far sì che Ornella possa dipingere anche le braccia dei bambini.
La nostra struttura è attrezzata di bagni in cui poter ripulire i bambini (portate un asciugamano se volete).

Costo di partecipazione alle attività
Il costo di partecipazione alle attività è di € 5,00 per bambino ed include laboratorio di body painting e visita guidata al Museo delgioco scientifico. Qualora non si arrivasse a visitare il museo nella stessa giornata, sarà possibile farlo il weekend successivo presentando lo stesso biglietto.
Il biglietto d'ingresso al museo per i genitori è invece, come da listino, di € 3,00 per persona.

Come raggiungere il Ludum?
Ludum si trova all'interno del polo commerciale "Centro Sicilia"in Contrada Cubba ed è facilmente raggiungibile dalla Tangenziale ovest di Catania, uscita San Giorgio. Arrivati in prossimità del negozio Semeraro seguire la segnaletica per "Museo del gioco e dell'exhibit scientifico e Casetta di Bea"

Ci vediamo al Ludum per trascorrere un bel weekend all'insegna del colore e dell'allegria!

A presto,
Irene Maugeri
Ludum– Museo del gioco scientifico
C/o "Centro Sicilia", Contrada Cubba - Misterbianco (CT)
Tel. 095/382529
Cell. 3939790154
E-mail:ludum@eliosetneo.it

Apertura del Museo dell'Exhibit e del Gioco scientifico

09/03/2013 00:00
Brochure.jpg

APERTURA DEL MUSEO DELL'EXHIBIT E DEL GIOCO SCIENTIFICO - CATANIA
Sabato 9 Marzo, ore 11.00
C/o "Centro Sicilia" - Contrada Cubba, Misterbianco (CT)
Tangenziale ovest Catania, Uscita San Giorgio.

Il Comune di Misterbianco attraverso il Consorzio Elios Etneo e in collaborazione con la Cooperativa Archimede Servizi, ospita il primo Museo permanente dell'Exhibit e del Gioco scientifico all'interno del Polo commerciale “Centro Sicilia”.

Dopo il grande successo ottenuto dalle due edizioni della mostra del giocattolo scientifico “Giocattoli e Scienza” che in pochi mesi ha ospitato quasi 10.000 visitatori, il Consorzio Elios Etneo è lieto di comunicare la prossima apertura (Marzo 2013), del primo Museo interattivo dell'Exhibit e del Gioco scientifico della città di Catania.

Il Museo dell'Exhibit e del gioco scientifico.
Il Museo, collocato al primo piano del centro direzionale del Consorzio Elios Etneo (una moderna struttura situata all'interno del polo commerciale “Centro Sicilia”), esporrà esperienze e giochi attraverso i quali verranno mostrati diversi aspetti della Fisica. I visitatori potranno provare e toccare le varie esperienze supportati da guide esperte che illustreranno i meccanismi fisici che si celano dietro al gioco. Per ogni esperienza saranno disponibili descrizione, almeno una foto ed in taluni casi una o più animazioni.

L'area espositiva sarà suddivisa in quattro sezioni principali: Meccanica, Luce e Suono, Termodinamica, Elettromagnetismo.
Il percorso, che prevede circa 40 esperienze, si snoderà tra lampade magiche, proiettori , miraggi , caleidoscopi , specchi e laser, per poi continuare con sfere al plasma, giochi magnetici, giri della morte, trottole e giroscopi. Si prosegue con giochi di meccanica antichi e moderni, giri della morte, trottole e giroscopi. Un labirinto di specchi sarà elemento forviante dell'orientamento dei visitatori. La sezione fluidodinamica ospiterà il papero bevitore e strani termometri e “misuratori di amore”. Nello spazio esterno meridiane misureranno il tempo e mongolfiere solari e termiche svetteranno nel cielo mentre i visitatori si renderanno conto della potenza dell'irradiazione solare osservando potenti specchi ustori e “motori solari”. Un'area del Museo sarà inoltre dedicata ai Fisici siciliani, da Archimede a Majorana, e alla storia della Fisica nella nostra isola.

La presente iniziativa si inquadra all’interno di una lunga e originale attività di ricerca condotta dal Consorzio Elios Etneo in collaborazione con la cooperativa socia Archimede Servizi e prevede la realizzazione di un'area che si colloca nella tradizione dei musei scientifici di nuova generazione inaugurata dall’Exploratorium di San Francisco nel 1969, ed ha come principale obiettivo quello di fornire ad un pubblico composto anche da giovani e “non addetti ai lavori”, occasioni di incontro con la Scienza e con la Tecnologia.

L’approccio utilizzato punta a trasformare la materia scientifica da nozione apparentemente sterile e di non facile comprensione, a messaggio accattivante e coinvolgente divulgato attraverso percorsi didattici e formativi in grado di rendere la complessità della Scienza attraverso l'uso di oggetti comuni, tra essi i giocattoli. L’uso dei giocattoli, piuttosto che degli oggetti da laboratorio, serve a dimostrare come i principi e le leggi della Fisica apprese in ambito scolastico, valgano e siano facilmente osservabili anche nella vita di tutti i giorni.

Qualità dei contenuti, rigore scientifico e culturale, alto valore educativo, comunicazione chiara, divertente ed emozionante, faranno del Museo un luogo adatto ad un pubblico eterogeneo che va dal bambino in età scolare all'anziano, dalla scolaresca al gruppo turistico, dall'appassionato di Scienza al semplice curioso, dalla famiglia al singolo visitatore.
Il Museo punta a diventare un centro di diffusione della Cultura scientifica e di formazione continua per gli insegnanti di Scienze di ogni istituto scolastico, una formazione specifica che si basa principalmente sull'utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica.
E' in corso la richiesta di patrocinio al Progetto “Lauree Scientifiche” che vede tra i suoi maggiori promotori il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

L'area gioco
Un'ampia area attigua al Museo è stata pensata per i più piccoli, al suo interno sarà infatti possibile organizzare divertenti e originali feste a tema scientifico. Animatori esperti realizzeranno esperienze scientifiche con i ragazzi alternando momenti ludico-didattici con attività ricreative libere che prevedono l’utilizzo di costruzioni, plastilina, cere, argille, cartapesta. Le feste, la cui durata prevista è di circa 3 ore, si concluderanno con una visita guidata al Museo i cui contenuti verranno modulati in base all'età e alle esigenze dei piccoli visitatori.
Visite al Museo e Percorsi scientifico-naturalistici
Da Marzo a Giugno 2013 il Museo dell'Exhibit scientifico sarà aperto ai visitatori Sabato e Domenica dalle ore 10 alle ore 14 e dalle ore 16 alle ore 19. Dal Lunedì al Venerdì sarà visitabile solo su prenotazione visita guidata. La prenotazione, obbligatoria per scolaresche e gruppi turistici, dovrà essere effettuata con qualche giorno di anticipo chiamando il numero 095/382529. La visita al Museo potrà essere inserita all'interno di percorsi museali integrati di carattere scientifico-naturalistico che includono l'Orto botanico di Catania (di cui la cooperativa Archimede Servizi gestisce la manutenzione e i servizi museali) e le più belle riserve naturalistiche del territorio catanese, tra queste il Parco dell'Etna e l'Oasi del Simeto.

Per informazioni sul Museo dell'Exhibit e del Gioco scientifico
Dr. Daniele Abate (Direzione scientifica)
Cell. +39 3485205905
Dott.ssa Irene Maugeri (Marketing e Comunicazione)
Cell. +39 3939790154
E-mail: archimedecoop@gmail.com

Prenotazioni visite guidate
Archimede Servizi
Tel. 095/382529 E-mail: cooparchimede@alice.it
Elios Etneo
Tel. 095 2867358 E-mail: ludum@eliosetneo.it

Sul set con Piero

19/01/2013 19:00
19/01/2013 21:00
P. Guccione, Piccola onda, olio su tela, 2012

Modica (RG) - Sabato 19 gennaio alle ore 19.00 la Galleria Lo Magno organizza nei propri locali di Via Risorgimento 91-93 una soirée dedicata al maestro Piero Guccione, in collaborazione con la casa di produzione cinematografica “Laboratorio”.
“Sul set con Piero” - questo il titolo della serata - nasce dall'idea di raccontare l'arte del maestro di Scicli attraverso opere pittoriche, immagini filmate, scatti fotografici e parole. La serata si articolerà in tre momenti: una mostra fotografica, una conversazione letteraria e la presentazione di una nuova opera grafica del maestro Guccione, realizzata in serie limitata.
La mostra fotografica, che dà il titolo alla serata, raccoglierà gli scatti realizzati da Gianni Mania nel backstage del film documentario “Piero Guccione, verso l'infinito” (2011), per la regia di Nunzio Massimo Nifosì.
A seguire, i critici d'arte Paolo Nifosì e Giuseppe Pitrolo proporranno suggestioni e riflessioni scaturite in margine alla lettura del libro “Le cose impalpabili- conversazione con Piero Guccione” di Antonio Motta.
Infine, sarà presentata la nuova opera grafica del maestro Guccione, dal titolo “Piccola Onda”, realizzata in sessanta esemplari. Nel corso della serata, il pubblico potrà ammirare l’opera originale del maestro Guccione, un olio su tela, da cui è stata tratta la grafica.
Al termine della serata, la Casa vinicola Avide di Comiso offrirà una degustazione dei suoi vini ai presenti.

Info e contatti
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91-93 - Modica
tel. 0932 763165
mail. gallerialomagno@virgilio.it
web www.gallerialomagno.it