Feste ed eventi

Seleziona una categoria specifica
Sabato May 25, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Inizio:25/05/2013 16:30

Abbiamo visto i vostri bimbi sporcarsi di colore tra mille risate e ora, dopo il grande successo ottenuto dal weekend body painting, torna Ornella Rapisardi con un nuovo laboratorio creativo che vedrà i piccoli impegnati nella realizzazione di Oggetti in pasta di sale e che si terrà Sabato 25 e Domenica 26 Maggio.

Durante il laboratorio i bambini scopriranno come realizzare la pasta di sale e saranno impegnati in prima persona nella creazione dei più svariati oggetti da modellare e dipingere, supportati dalla nostra Ornella.
I più grandi avranno modo di costruire un piccolo sistema solare in pasta di sale dopo aver assistito ad un interessante proiezione che illustra le caratteristiche dei pianeti del nostro sistema.

La partecipazione è particolarmente consigliata ai bambini dai 3 anni in su.

I colori utilizzati per dipingere gli oggetti sono atossici e certificati dermatologicamente per divertirsi in totale sicurezza.

Quandosi svolgerà l'evento? Come partecipare?
Il nostro weekend dedicato alla pasta di sale si svolgerà il 25 e 26 maggio e si snoderà in tre turni:
Sabato 25 maggio pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 19.30
Domenica 26 maggio mattina dalle ore 10 alle ore 13 e pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 19.30
L'evento si svolgerà anche in caso di pioggia.

L'evento prevede una prenotazione obbligatoria Potrete dunque prenotare il vostro posto, nel turno da voi preferito, chiamando i nostri uffici al numero 095/382529, specificando il numero e l'età dei partecipanti. Ogni turno prevede un numero limitato di iscritti. Non possiamo garantire la partecipazione a chi non effettua la prenotazione. L'ultimo giorno valido per prenotare sarà venerdì 24 maggio

Dopo aver prenotato, il biglietto d'ingresso andrà ritirato e pagato direttamente alla cassa del Ludum qualche minuto prima dell'inizio dell'attività.

Costo di partecipazione alle attività
●€ 5,00 per bambino: il biglietto include laboratorio sulla pasta di sale + visita guidata al Museo del gioco scientifico.
Il biglietto d'ingresso al museo per i genitori è invece, come da listino, di €3,00 per persona.
●€ 3,00 per bambino: il biglietto include solo il laboratorio sulla pasta di sale.

Come raggiungere il Ludum?
Ludum si trova all'interno del polo commerciale "Centro Sicilia" in Contrada Cubba a Misterbianco ed è facilmente raggiungibile dalla Tangenziale ovest di Catania, uscita San Giorgio. Arrivati in prossimità del negozio Semeraro seguire la segnaletica per "Museo del gioco e dell'exhibit scientifico e Casetta di Bea".

Ci vediamo al Museo!

Lo staff di Ludum
tel. 095/382529
e.mail: ludum@eliosetneo.it

Domenica May 26, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Inizio:25/05/2013 16:30
Fine:26/05/2013 19:30

Abbiamo visto i vostri bimbi sporcarsi di colore tra mille risate e ora, dopo il grande successo ottenuto dal weekend body painting, torna Ornella Rapisardi con un nuovo laboratorio creativo che vedrà i piccoli impegnati nella realizzazione di Oggetti in pasta di sale e che si terrà Sabato 25 e Domenica 26 Maggio.

Durante il laboratorio i bambini scopriranno come realizzare la pasta di sale e saranno impegnati in prima persona nella creazione dei più svariati oggetti da modellare e dipingere, supportati dalla nostra Ornella.
I più grandi avranno modo di costruire un piccolo sistema solare in pasta di sale dopo aver assistito ad un interessante proiezione che illustra le caratteristiche dei pianeti del nostro sistema.

La partecipazione è particolarmente consigliata ai bambini dai 3 anni in su.

I colori utilizzati per dipingere gli oggetti sono atossici e certificati dermatologicamente per divertirsi in totale sicurezza.

Quandosi svolgerà l'evento? Come partecipare?
Il nostro weekend dedicato alla pasta di sale si svolgerà il 25 e 26 maggio e si snoderà in tre turni:
Sabato 25 maggio pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 19.30
Domenica 26 maggio mattina dalle ore 10 alle ore 13 e pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 19.30
L'evento si svolgerà anche in caso di pioggia.

L'evento prevede una prenotazione obbligatoria Potrete dunque prenotare il vostro posto, nel turno da voi preferito, chiamando i nostri uffici al numero 095/382529, specificando il numero e l'età dei partecipanti. Ogni turno prevede un numero limitato di iscritti. Non possiamo garantire la partecipazione a chi non effettua la prenotazione. L'ultimo giorno valido per prenotare sarà venerdì 24 maggio

Dopo aver prenotato, il biglietto d'ingresso andrà ritirato e pagato direttamente alla cassa del Ludum qualche minuto prima dell'inizio dell'attività.

Costo di partecipazione alle attività
●€ 5,00 per bambino: il biglietto include laboratorio sulla pasta di sale + visita guidata al Museo del gioco scientifico.
Il biglietto d'ingresso al museo per i genitori è invece, come da listino, di €3,00 per persona.
●€ 3,00 per bambino: il biglietto include solo il laboratorio sulla pasta di sale.

Come raggiungere il Ludum?
Ludum si trova all'interno del polo commerciale "Centro Sicilia" in Contrada Cubba a Misterbianco ed è facilmente raggiungibile dalla Tangenziale ovest di Catania, uscita San Giorgio. Arrivati in prossimità del negozio Semeraro seguire la segnaletica per "Museo del gioco e dell'exhibit scientifico e Casetta di Bea".

Ci vediamo al Museo!

Lo staff di Ludum
tel. 095/382529
e.mail: ludum@eliosetneo.it

Lunedì May 27, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Martedì May 28, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Mercoledì May 29, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Giovedì May 30, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Venerdì May 31, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Sabato June 01, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Inizio:01/06/2013 00:00
Fine:01/06/2013 16:00

“Carcere,Volontariato inclusione sociale, il contributo dell’agricoltura sociale”

Promosso dalla rete Fattorie Sociali Sicilia, la rete di volontariato costituita grazie al progetto “ANIMEinRETE”, il WORKSHOP ha lo scopo, da un lato, di promuovere il ruolo del volontariato nel territorio locale, dall’altro di divulgare in modo produttivo le competenze acquisite dal gruppo nel corso del lavoro in rete.

Le tematiche riguarderanno in generale i seguenti temi:

Ruolo e potenzialità nel volontariato nel territorio locale;

Opportunità di inclusione sociale e lavorativa di soggetti svantaggiati in agricoltura sociale

L’associazione Escursioni Iblee la invita a partecipare al workshop
“Carcere,Volontariato inclusione sociale, il contributo dell’agricoltura sociale”
Promosso dalla rete Fattorie Sociali Sicilia, la rete di volontariato costituita grazie al progetto “ANIMEinRETE”, il WORKSHOP ha lo scopo, da un lato, di promuovere il ruolo del volontariato nel territorio locale, dall’altro di divulgare in modo produttivo le competenze acquisite dal gruppo nel corso del lavoro in rete.
Le tematiche riguarderanno in generale i seguenti temi:

• Ruolo e potenzialità nel volontariato nel territorio locale;

• Opportunità di inclusione sociale e lavorativa di soggetti svantaggiati in agricoltura sociale.

Programma
Ore 9,30 Introduce i lavori
Salvatore Cacciola (Presidente Regionale AIES – sezione Sicilia – Rete Fattorie Sociali Sicilia)
Ore 10,00 Interventi
Anna Ciaperoni (Responsabile agricoltura sociale AIAB)
Giovanni Romano (Presidente Coop. Soc.le “L’Arcolaio”)
Alfonso La Pira (Vice-Presidente Associazione Culturale Escursioni Iblee)
Silvio Scuto (Presidente Consorzio l’Arnia)
Glauco Lamartina (Presidente Coop. Prospettiva)
- Testimonianze di alcuni detenuti del carcere di Noto che hanno partecipato al progetto “Una storia Pulita”
- Nel corso dell'incontro sarà presentato il progetto Ricomincio dal bio. Orti sociali per minori sottoposti a misure penali - Realizzato con il contributo del Fondo per l'Associazionismo - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direttiva 2011.

Ore 13,00 Pranzo
Ore 14.00 – 16.00 Spazio di consulenza per i volontari delle associazione del progetto ANIMEinRETE

Noto – 1 giugno 2013
Sala Convegni del Collegio dei Gesuiti (Convitto Ragusa C.so Vittorio Emanuele)

Realizzato con il sostegno del CSVE

Noto – 1 giugno 2013
Sala Convegni del Collegio dei Gesuiti (Convitto Ragusa C.so Vittorio Emanuele)

Realizzato con il sostegno del CSVE

Domenica June 02, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Lunedì June 03, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Martedì June 04, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Mercoledì June 05, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Giovedì June 06, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Inizio:06/06/2013 22:00
Fine:06/06/2013 23:59

:::: UNA SERATA DI SOLA LIVE MUSC :::: + Esposizione artistica

Con i KING'S MEN

▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄

Autobiografia della band:

EMANUELE MINUTELLA (VOCALS, GUITARS, SYNTHESIZERS, PROGRAMMING) MARCO PAPALE (GUITARS, SYNTHESIZERS) CLAUDIO IANDOLINO (BASS,SYNTHESIZERS) DANIEL BELLINA (DRUMS, DRUM MACHINE, PERCUSSIONS)

Gli Uomini del Re (“The King's Men”) creavano arte e spettacolo per conto di un sovrano inglese illuminato, ancor prima dell'età dei lumi. Tra di essi figurava un tale William Shakespeare. Abbiamo scelto questo nome quando ancora eravamo ragazzini, quasi per scherno. Per una band nata in giovanissima età alla ricerca di un sovrano illuminato che non é mai esistito (almeno finora): ragazzi con le idee molto chiare ma privi di un demiurgo. Eppure da soli, armati solo dei sentimenti di amicizia e stima che ci legano da tempo e del nostro gusto musicale, sono arrivati premi e riconoscimenti in Sicilia e in Italia, un'avventura con un singolo su RadioRai1 e molti concerti. Abbiamo perso la rotta, per 3 lunghissimi anni. Ci riproviamo dall'estate del 2012, con tante idee e tanta voglia: felici di avere restituito al pubblico della musica live la tanto seguita scena odierna anglo-americana (dai Kasabian ai Coldplay, passando per i più recenti One Republic, The Script e molti altri...) e orgogliosi di presentare a breve (2013) il nostro primo lavoro discografico originale.

---

Quale migliore band nell'attuale panorama live palermitano per inaugurare i giovedì di musica live a VILLA COSTANZA!!!

▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄

Ad esporre questa sera:

Eleonora Marchese
Daniela Chifari
Giusy Scavuzzo

▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄

La serata non prevede un proseguimento notturno in senso danzereccio...è un evento esclusivamente legato all'esibizione live della band e alla mostra allestita per l'occasione.
L'ingresso quindi è libero senza la necessità di liste o tessere particolari ma prevede la consumazione obbligatoria per far fronte alle spese che la villa affronta per ospitare questa esplosione artistica!
Per quanto riguarda invece chi viene dal ristorante dopo aver cenato l'ingresso non prevede alcun tipo di consumazione chiaramente.
ps. è consigliabile prenotare un tavolo o un divanetto/salotto per comitive più estese.

▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄

Ditelo ai vostri amici...

▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄

Per info (Art director) Sergio Ciulla 3801358674
Con la preziosa collaborazione di Lavinia Grimaudo e Linh vu Thuy (PalerMovida)

▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄

Venerdì June 07, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Sabato June 08, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Inizio:08/06/2013 19:00

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Domenica June 09, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Inizio:09/06/2013 17:30
Fine:09/06/2013 19:30

Modica (RG) - Domenica 9 giugno alle ore 17.30 la Casa natale di Tommaso Campailla (Via Posterla, di fronte la Casa museo di Salvatore Quasimodo) aprirà eccezionalmente al pubblico le porte del suo storico giardino per ospitare la kermesse "Giardini sonori - Note di Storia e Musica", organizzata dal Club Unesco di Modica con il patrocinio del Comune di Modica.
L'evento, che inaugura una serie di appuntamenti che intendono riscoprire e valorizzare parchi, ville, antiche dimore, giardini e verzieri, attraverso concerti di musica classica, folk, jazz e musica contemporanea, sarà articolato in due momenti: uno storico-culturale, l'altro musicale.
A ripercorrere la storia e la memoria dell'ameno luogo che fece da scenario per le meditazioni filosofiche del genius loci Tommaso Campailla, sarà lo storico e giornalista Giovanni Criscione, con un intervento dal titolo "Tommaso Campailla, poeta, filosofo e scienziato".
A seguire Giovanni Giaquinta (flauto), Marco Lagadari (Violino) e Jascha Parisi (violoncello) eseguiranno alcuni brani dei Trii londinesi del compositore austriaco Franz Joseph Haydn, composti alla fine del Settecento.
Al termine del concerto il Ristorante Torre d'Oriente offrirà un rinfresco ai presenti. La Libreria del Corso, inoltre, allestirà un piccolo stand di libri "a tema" nei viali del giardino.
L'evento è organizzato in collaborazione con l'A.gi.mus. , con il contributo di Gelateria degli Angeli e la Libreria del Corso di Alice Ottimo, il Ristorante Torre d'Oriente e l'ufficio stampa Inpress.
L'ingresso è gratuito.

Info e contatti:
Inpress ufficio stampa
Via Assì 13 – Modica (RG)
cell. 329 3167786
mail: inpress.ragusa@gmail.com

Inizio:09/06/2013 18:30

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Inizio:09/06/2013 18:30

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Lunedì June 10, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Inizio:10/06/2013 08:00

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Inizio:10/06/2013 08:00

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Martedì June 11, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Mercoledì June 12, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Giovedì June 13, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Venerdì June 14, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Sabato June 15, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Inizio:15/06/2013 18:30

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Domenica June 16, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Lunedì June 17, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Inizio:09/06/2013 18:30
Fine:17/06/2013 21:00

Siracusa - Prenderà il via domenica 9 giugno la IV edizione di "Tragodìa", la manifestazione organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo degli Spettacoli classici al Teatro Greco, dall'associazione culturale "l'Arco e la Fonte", con il patrocinio della Fondazione INDA, dell'Assessorato Beni culturali della Provincia di Siracusa e del Comune di Siracusa.

Il tema scelto – Alétheia, la luce della verità – prende le mosse dal fatto che gli antichi Greci, privilegiando la vista sopra gli altri sensi, collegarono la capacità visiva a quella intellettiva in campo artistico, scientifico e filosofico. Quando, però, l'intensità della visione-intellezione si spingeva a un livello di conoscenza interdetto ai mortali, gli Dei punivano i sapienti per la loro hybris privandoli della vista. Il caso più famoso è quello di Edipo.

In omaggio all'"Edipo Re" di Sofocle, considerata la tragedia della ricerca della verità ontologica delle cose, quest'anno di scena al Teatro Greco, "Tragodìa" presenta un calendario di quattro eventi culturali, incentrati appunto sul tema della verità che emana una luce rivelatrice e accecante.

Si parte domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) con l'inaugurazione di "Vividirossi", mostra personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari. La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica , dalle ore 18,30 alle 22,30.

Nel corso della inaugurazione sarà rappresentata l'azione scenica "Rubedo", a cura di Giannella D'Izzia con Lamia Barbara, Marilisa Vergopia e Alessandro Sipione.

Si proseguirà martedì 11 giugno alle ore 10,00 nella Sala Amorelli di Palazzo Greco (sede INDA) con una Lectio magistralis di Giuseppe Fornari, docente di Storia della Filosofia nell'Università di Bergamo, dal titolo "Edipo: uno e molti".

Infine, il 10 e il 17 giugno alle ore 21,00 nella Basilica di San Giovanni alle Catacombe, Maurizio Donadoni porterà in scena gli spettacoli "L'impazienza di Giobbe", adattamento scenico dal Libro di Giobbe, e "Secretum", liberamente tratto dall'omonimo libro di Francesco Petrarca.

Info e contatti

Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Martedì June 18, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Mercoledì June 19, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Giovedì June 20, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Inizio:20/06/2013 22:00
Fine:20/06/2013 23:59

RASSEGNA DEI GIOVEDì IN ARTE E MUSICA A VILLA COSTANZA (SUMMER 2013)
TRIBUTO A LIGABUE (Acquariopalude)
Acquariopalude live @ Villa Costanza + Esposizione artistica
Giovedì 20 giugno 2013 – Ore 22.00
Villa Costanza – Via Pietro Bonanno, 42
Palermo (PA)
Con gli AcquarioPalude (Ligabue tribute band):
La band:
SERGIO CIULLA (VOCE)
MARCO PAPALE (CHITARRA)
DAVIDE LIBERTI (CHITARRA)
CRISTIAN BASILE (BASSO)
MIRKO MONTALBANO (BATTERIA)
Gli AcquarioPalude (ligabue tribute band) si esibirà giorno 20 giugno 2013 in occasione della rassegna “I giovedi di arte e musica di Villa Costanza”.
La band palermitana nei suoi 8 anni di attività ha nel curriculum costanti collaborazioni live e mediatiche con i membri originali della band sia storica che attuale del cantante emiliano (Federico Poggipollini, Mel Previte, Max Cottafave e Roby Pellati).
In occasione di questo concerto il tema del live sarà associato alla riscoperta del repertorio più classico di Ligabue con un forte accento nella prima parte della sua discografica, quella sicuramente più apprezzata da chi lo segue da sempre.
Inizio previsto per le ore 22.00 e fine del concerto entro le 24.00
-
Ad esporre per l'occasione:
Lavinia Grimaudo Giuseppe Firicano
-
Info su costi e svolgimento:
La serata non prevede un proseguimento notturno in senso danzereccio.
È un evento esclusivamente legato all'esibizione live della band e alla mostra allestita per l'occasione.
L'ingresso quindi è libero senza la necessità di liste o tessere particolari ma prevede la consumazione obbligatoria per
far fronte alle spese che la villa sostiene per ospitare questa manifestazione.
Per quanto riguarda invece chi viene dal ristorante presente nell'altro settore della villa. dopo aver cenato l'ingresso
non prevede alcun tipo di consumazione chiaramente.
È consigliabile prenotare un tavolo o un divanetto/salotto per comitive più estese.
Per ulteriori info (Art director) Sergio Ciulla 3801358674
Con la preziosa collaborazione di Lavinia Grimaudo e Linh vu Thuy (PalerMovida)

Venerdì June 21, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Sabato June 22, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Domenica June 23, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Lunedì June 24, 2013

Il 28 novembre 2010 a Santa Lucia del Mela (ME) si è concluso il 3° FESTIVAL DEL VINO MAMERTINO DOC E DEI PRODOTTI TIPICI. La Manifestazione organizzata dal Comune di Santa Lucia del Mela assieme alla Strada del Vino della Provincia di Messina, ha visto una notevole partecipazione di pubblico, con il coinvolgimento di giornalisti ed esperti del settore .
Sabato 27 presso nella sala convegni si è svolta una degustazione riservata a giornalisti, operatori de settore, assaggiatori, sommelier. Hanno partecipato giornalisti di varie testate provinciali ed esperti dell’ ONAV, AIS e FISAR, sono intervenuti l’Assessore Provinciale Agricoltura Rosaria Cusumano, il Sindaco del Comune di Santa Lucia del Mela Nino Campo e l’Assessore Santino Pandolfo. Il direttore della Strada Biagio Cacciola ha presentato l’idea dell’iniziativa con l’obiettivo di fare incontrare il mondo della produzione con giornalisti e professionisti. Sono state messe in degustazione dieci etichette di vino Mamertino presentate dai rappresentanti delle aziende: Antica Tindari, Daemone, Nonna Agnese, Cantine Grasso, Azienda agricola Vasari, Cantine Mimmo Paone; i vini sono stati accompagnati da assaggi di formaggio Maiorchino dell’azienda Mirabile e da salumi dell’azienda La Quercia.
Domenica 28 vi è statala visita guidata, al patrimonio storico-architettonico della città luciese con visita al Castello, alla cattedrale ed al centro storico, la visita si è conclusa nella cantina dell’Azienda Vasari. Hanno partecipato un nutrito gruppo di persone provenienti anche da fuori provincia.
Nel pomeriggio la manifestazione è proseguita nel Chiostro Convento del Sacro Cuore, con stands espositivi e degustazioni di vini DOC: Mamertino, Faro, Malvasia delle Lipari e di prodotti tipici corredati da stand di artigianato e da esposizione di quadri di pittori locali.
Comunicato stampa della Strada del Vino della Provincia di Messina (www.stradadelvinomessina.it) – tel. 090 9223119

Laboratori didattici presso la Villa Romana del Tellaro
a Noto, dal 1 Settembre al 30 Giugno

PRESSO LA FATTORIA DIDATTICA VILLA ROMANA DEL TELLARO A NOTO, L'ASSOCIAZIONE 'CULTURALE ESCURSIONI IBLEE', RIPROPONE LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Organizzazione: Associazione Culturale Escursioni Iblee.

Concorso mette in palio per 3 classi lavoratori su ‘Il Pane dei Santi'

Ultimi giorni per partecipare al Concorso per le scuole "Il Pane dei Santi" promosso dall'Azienda didattica "Villa Romana del Tellaro" di Noto. Saranno 3 le classi, tra quelle che ne faranno richiesta sul sito della Villa, ad essere sorteggiate per partecipare a tre laboratori gratuiti di mezza giornata "Il Pane dei Santi": alla scoperta del grano, dei pani tradizionali siciliani, dei canti e riti del ciclo del grano. L'attivià prevede che siano i partecipanti stessi a cimentarsi nella preparazione dei pani tradizionale legati ai riti religiosi.
La richiesta di partecipazione all'estrazione per la partecipazione ai laboratori gratuiti deve essere inoltrata dal dirigente scolastico o da un insegnante entro le 24 del 9 marzo 2013. I nomi delle classi sorteggiate e dei relativi istituti scolastici saranno pubblicati sul sito web. I sorteggiati verranno contattati per concordare le date dei laboratori che dovranno svolgersi entro il 29 marzo.

http://www.villaromanadeltellaro.com/promo2.asp

Parte a Marzo la seconda fase del progetto “Una storia Pulita”, Beni culturali e inclusione sociale convergono in un progetto di volontariato per la valorizzazione dei siti archeologici di Castelluccio ed Eloro nel territorio di Noto.

Protagonisti dell’iniziativa i volontari dell’Associazione “Escursioni Iblee” insieme ad un gruppo di reclusi della Casa Penale di Noto. Un progetto che mira a restituire alla collettività due siti di altissimo valore storico archeologico, attraverso la pulizia dei sentieri e l’organizzazione di laboratori e visite didattiche per le scuole, eventi , giornate di studio. L’obiettivo è quello di mettere al centro la storia ma soprattutto le persone perché anche che ha commesso degli errori può essere una risorsa per la comunità dimostrando a se stessi e alla comunità di poter rientrare con un ruolo positivo.

Il progetto già avviato prevede diverse giornate per la pulizia dei sentieri, mentre è possibile su prenotazione organizzare partecipare a laboratori e visite didattiche gestite da Archeologi ed Educatori per scuole di ogni ordine e grado.

Alla visita didattica del sito viene abbinata un’attività di laboratorio in spazi attrezzati per consumare dei pasti e dotati di servizi igienici.

In particolare:

Il sito di Castelluccio (Km 20 da Noto) si trova in una della aree più suggestive e panoramiche del territorio netino(circa m 600 s.l.m.) che dominala valle del fiume Tellaro. Questo sito archeologico, che risale all’età del bronzo antico,offre la possibilità di comprendere in maniera efficace l’impianto del villaggio preistorico con annessa necropoli (200tombe), nonché le attività economiche, artigianali, il contesto religioso e sociale della comunità. L’escursione al sito archeologico interesserà alcune tombe a grotticella artificiale che si trovano lungo la Cava della Signora, tra le quali se ne distingue una monumentale col prospetto a pilastri. Sul Piano della Sella si visiteranno i resti delle capanne dell’abitato preistorico

Il sito della Città greca di Eloro (Km 8 da Noto) fu la prima sub-colonia fondata da Siracusa alla fine dell’VIII sec. a. C. alla foce del fiume Heloros (l’odierno Tellaro). L’area,conosciuta e citata da varie fonti antiche, per la bellezza e la fertilità dei campi, fu teatro del mito di Demetra e Kore (Persefone) alle quali erano dedicati templi e santuari, urbani ed extraurbani .La visita inizierà con la monumentale Colonna Pizzuta esterna alla città, proseguirà con l’area del Santuario di Demetra, un tratto delle mura antiche, la Porta Nord, la Via Elorina ed, infine, con i resti della cavea del teatro greco

Per Maggiori informazioni contattare:

Associazione Escursioni Iblee cell: 338 9733084

www.villaromanadeltellaro.com

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Siracusa - Domenica 9 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata la mostra “Vividirossi”, personale di arte contemporanea di Annibale Vanetti, a cura di Nino Portoghese e Giuseppe Fornari.
La mostra è allestita nell'ambito della IV edizione di “Tragodìa”, la kermesse artistica, teatrale e culturale organizzata in concomitanza con il XLIX ciclo di Spettacoli classici dall’associazione “l’Arco e la Fonte”, con il patrocinio dell'INDA, dell’Assessorato provinciale ai Beni culturali e del Comune di Siracusa. Sono esposte una quarantina di opere di vari formati, realizzate con tecniche miste (carta, colla, acrilico, olio su tela) tra il 2012 e il 2013 e inserite in un progetto espositivo realizzato dall'artista Jano Sicura.
Nel testo critico della mostra (“Una discesa nei rossi”), l'antropologo e storico della filosofia Giuseppe Fornari illustra il rapporto privilegiato (“Nessun colore si è fatto osservare spontaneamente, ma si è imposto come accadimento che colora di sé il mondo”) che si instaura tra un artista e il “suo” colore.
Nel caso di Vanetti è il rosso, colore arcaico e originario, primordiale simbolo del sangue, ad aver esercitato un potente fascino. Nella sua opera, il rosso - oscillante tra la rievocazione nostalgica della bellezza e la manifestazione del mostruoso, dell’orrore, racchiuso nel suo passato - si lega al problema della forma, della sua genesi storica e psicologica, del momento in cui dall’indistinto sorge un distinto, una figura, un paesaggio.
“Si avverte – scrive Fornari - una grande nostalgia della Bellezza, insieme alla consapevolezza che questa Bellezza l’uomo contemporaneo la deve riguadagnare con un atto di consapevolezza storica, che non si nasconde le origini da cui questa Bellezza proviene, e non per cancellarla, bensì per renderla vera. Un’ansia di verità che rende i Rossi di Vanetti una testimonianza di autentica vocazione pittorica, di volontà di rinascita dell’arte dei colori dai colori della sua storia”. Diversamente dall'uso di spettacolarizzazione dell'orrore corporeo che certa arte contemporanea fa del rosso, conclude Fornari “i Rossi di Annibale Vanetti ci testimoniano l’esistenza e la resistenza della dignità artistica, e di una dignità umana duramente guadagnata sul terreno storico di un’arte non meno antica dell’uomo, in cui l’umano possa riflettersi e guardare a se stesso”.
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata da martedì a domenica, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

LUDUM, MUSEO INTERATTIVO DEL GIOCO SCIENTIFICO inaugurato lo scorso 9 marzo all'interno del polo commerciale CENTRO SICILIA in ContradaCubba a Misterbianco (CT), organizza un divertente ed istruttivo grest estivo aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni.

La moderna struttura vanta al suo interno la presenza del divertente museo del gioco scientifico, di un'ampia sala convegni/proiezioni e di un'accogliente ludoteca dotata di tutti i comfort per i vostri bambini.

Il grest, che si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, propone una formula che include momenti di gioco organizzati da educatori certificati e laboratori scientifici ed artistici curati da professionisti esterni.

Tra questi:
- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Laboratorio di Scienze Naturali con lo studio di minerali e insetti
- Laboratorio sulla Cartapesta con oggetti creati dai bambini
- Laboratorio creativo con Materiali da riciclo
- Canti popolari siciliani a cura del gruppo folkloristico "Aulos"

E ancora...pittura, body painting, trampolieri, giochi di squadra, proiezioni.

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Per informazioni su costi, orari, attività e per richiedere Regolamento, Programma e Scheda d'iscrizione:
Archimede Servizi
Tel. 095/382529
E-mail: archimedecoop@gmail.com, ludum@eliosetneo.it
Facebook: "Ludum - Museo del Gioco Scientifico Catania" (Pagina)

Torna il Grest estivo all'Orto botanico di Catania organizzato dalla società Archimede Servizi e giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Grest, aperto ai bambini dai 3 ai 10 anni, si svolgerà dal 10 giugno al 27 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Grest propone una formula che include momenti di gioco organizzati dagli educatori e laboratori inerenti a varie discipline curati da esperti esterni.

Tra questi:

- Laboratori di Fisica e Chimica con esperimenti proposti in chiave ludica
- Scienze naturali con lo studio dei minerali e degli insetti che popolano i nostri giardini
- Body painting e pittura
- Laboratorio sulla Cartapesta
- Arte con materiali da riciclo
- Visite guidate all'Orto botanico

Le iscrizioni al Grest, che prevede un numero chiuso di iscritti, si chiudono il 31 maggio 2013 e vanno effettuate contattando l'ufficio iscrizioni al numero 095/382529.

Particolari agevolazioni sono riservate ai dipendenti dell'Università di Catania.

Per richiedere la modulistica e per informazioni:
ARCHIMEDE SERVIZI (Gestione servizi museali Orto)
Tel. 095/382529
E.mail: archimedecoop@gmail.com o cooparchimede@alice.it
Facebook: "Orto Botanico Catania" (Pagina)
Sito Web: http://www.cooparchimede.it/index.htm

Siracusa -Sabato 15 giugno alle ore 18,30 nel Monastero del Ritiro (Via Mirabella, 31) sarà inaugurata una mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo “Sculpturae”, a cura di Giorgia Romano.
La mostra, organizzata dall'Associazione culturale l’Arco e la Fonte con il patrocinio del Comune di Siracusa, propone opere pittoriche, sculture e installazioni di Vincenzo Balena, Barbara Crimella, Andrea Decani, Diana Forassiepi, Franco Fossa, Francesco Fugali, Giovanni Garipoli, Jano Lauretta, Arianna Lion, Pietro Marchese e Jano Sicura.
Si tratta di artisti capaci di fare della riflessione sull’arte uno dei nodi fondamentali della propria ricerca, al di là della diversità di forme, stile e linguaggi utilizzati.
L'originale incontro tra poetiche diverse, la pluralità di ambiti culturali e di soluzioni stilistiche, la feconda contaminazione tra espressioni artistiche, la coesistenza di capacità espressive differenti nell’ambito di un progetto che vede un insieme eterogeneo di artisti riflettere, operare e confrontarsi, come scrive Giorgia Romano nel catalogo della mostra, rappresentano uno dei principali motivi d'interesse di “Sculpturae”.
A questo motivo se ne aggiungono altri, coincidenti con le traiettorie artistiche, le traduzioni plastiche, le visioni dei singoli artisti: dal ritorno alla vita di oggetti destinati all’oblio di Balena alle sagome interrotte della Crimella; dalle geometrie liriche di Decani al tormento esistenziale nelle forme della Forassiepi; dai “volumi spogli corrosi dalla solitudine” di Fossa alle congiunzioni alchemiche di Fugali; dalle metafore lignee di Garipoli ai frammenti di corpi impigliati di Lauretta; dai microcosmi di simboli della Lion fino alle ibridazioni e trasfigurazioni di Marchese, passando per le tensioni formali e spaziali delle opere di Sicura, metafora della complessa condizione dell’uomo contemporaneo,
La mostra, aperta fino al 7 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 18,30 alle 22,30.

Info e contatti:
Associazione culturale l'Arco e la Fonte
cell. 39 347.4935914
mail: larcoelafonte@hotmail.com
web: www.larcoelafonte.it

Inizio:24/06/2013 21:30
Fine:24/06/2013 23:30

Il direttore artistico Francesco Cafiso: “sarà difficile non salire sul palco e non duettare con Stefano Bollani. oltre ad essere uno dei più grandi jazzisti al mondo, Stefano è un gran trascinatore, molto carismatico, magnetico ed è anche un eccellente improvvisatore …”.

Mentre si susseguono gli appuntamenti relativi al prestigioso riconoscimento “Marsala Città Europea del Vino 2013”, cresce l’attesa per il “Marsala Wine Jazz” la cui organizzazione è stata assegnata, da parte del Comune della splendida cittadina trapanese, alla Ge.Organizzazione di Enrico Palazzo & Georgia Lo Faro, agenzia leader nell’organizzazione di eventi, specie nel campo dello spettacolo, del cabaret, della musica. Ne curerà, invece, la produzione, la MusicmadeinSicily di Alfredo Lo Faro, produttore, regista, conduttore siciliano, esperto di musica e storia della Sicilia, pioniere e paladino della rinata “canzone siciliana”, doppio disco di platino per il disco “Made in Sicily the Songs”.
Il sipario del “Marsala Wine Jazz” si alzerà lunedì 24 giugno, al Teatro Impero di Marsala, alle 21.30, con il concerto di Stefano Bollani e il suo gruppo i “Trio Danish” con i quali proprio quest’anno festeggia i 10 anni di concerti e dischi. Considerato il più grande jazzista italiano conosciuto e premiato nelle maggiori platee di tutto il mondo da 25 anni, il musicista-compositore, milanese di nascita e fiorentino d’adozione, sta catalizzando l’attenzione dei numerosi fan che approfitteranno del concerto per passare un fantastico weekend nella bella terra di Sicilia.
Sono 15, invece, gli anni di carriera del direttore artistico del “Marsala Wine Jazz”, il sassofonista Francesco Cafiso che, insieme al suo gruppo i “Magnifici Tre” composto da Francesco Buzzurro e Giuseppe Milici, promette una rassegna musicale di grande qualità.
“L’incarico del ‘Marsala Wine Jazz’ è arrivato in un anno per me molto particolare – ha dichiarato il giovane e prodigioso contraltista siciliano – quest’anno, infatti, festeggio i miei primi 15 anni di carriera che presto coronerò con l’uscita di un grande progetto discografico che mi vedrà anche nella veste di compositore. Mi sento molto a mio agio nei panni di direttore artistico, è un ruolo che svolgo già da 5 anni per il Fest Jazz della mia città natale, Vittoria, perché è un modo diverso per vivere la musica e condividere questa passione con altri musicisti”.
E sulle voci che assicurano l’esibizione di Francesco Cafiso sul palco del Teatro Impero a Marsala, insieme a Stefano Bollani, il ventiquattrenne sassofonista italiano afferma: “sarà difficile non salire sul palco e non duettare con Stefano Bollani. Oltre ad essere uno dei più grandi jazzisti al mondo, Stefano è un gran trascinatore, molto carismatico, magnetico ed è anche un eccellente improvvisatore. Noi e il pubblico ci divertiremo. Sarà un concerto strepitoso”.

Oltre ai punti vendita ( consultabili nel file in allegato ) è possibile acquistare il biglietto on –line, andando sul sito www.quisiticket.it.