Castroreale Jazz Festival 2011

30/07/2011 21:30
08/08/2011 23:59
Locandina CRJ11_RGB.jpg

CastrorealeJazz Festival 2011
Ormai è tutto pronto. Sabato trenta luglio parte il Castroreale Jazz Festival 2011 che si concluderà l’otto agosto. Il direttore artistico Piero Salvo, con il supporto organizzativo della Pro Loco Artemisia, ha definito il programma dell’undicesima edizione. Quattro concerti di enorme fascino. Quattro notti di grande jazz a piazza Peculio. Il cartellone di quest’anno è imperniato attorno alle tante sfumature del jazz europeo per raccontarne le tonalità e le contaminazioni. Si inizia il 30 luglio con Reijseger Fraanje Sylla trio. Formazione olandese sorprendente per affiatamento, pur nell’originale eterogeneità della sua composizione. Le liriche del pianista Harmen Fraanje ed i virtuosismi della carica improvvisativa di Ernst Reijseger, e poi, a fare da contraltare, Mola Sylla, strumentista e cantante in wolof, la lingua dei poeti errati del Senegal, per raccontare una volta di più che, oggi, il jazz è contaminazione, è il melting pot delle culture del mondo. Si prosegue sabato 6 agosto con Rita Marcotulli Francesco Bearzatti Duo. Il sassofono di un affermato talento, presente nel panorama artistico italiano con numerosi ed interessanti progetti e le note al piano della signora del jazz italiano, che rappresenta il femminile del jazz made in Italy nel mondo. Domenica 7 agosto, è la volta di Simone Zanchini con il progetto The way we talk quartet. Ed il loro modo di parlare, è la chiave di lettura della formazione, che narra del profilo comunicativo trovato per far dialogare la fisarmonica di Zanchini con la chitarra croata di Ratko Zjaca, il contrabbasso macedone di Martin Giaconovski e la batteria newyorkese di Adam Nussbaum. Si chiude lunedì 8 agosto con Renaud Garcia-Fons trio. L’unica data italiana, per uno dei migliori contrabbassisti al mondo, di indiscutibile virtuosismo e dalla tecnica superlativa, che regala, con il suo contrabbasso a cinque corde, melodie con dentro il Mediterraneo e la Spagna, il flamenco ed il tango, le danze gitane ed il sole medio orientale.
A margine dei concerti, si terranno al Parco Augusto di Terme Vigliatore incontri con gli artisti, curati dal giornalista Vincenzo Fugaldi, penna della prestigiosa rivista Jazz Italia.La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco Artemisia, si avvale del sostegno del Comune di Castroreale, della Regione Sicilia, della Provincia regionale di Messina e di numerosi sponsor privati che da sempre ne hanno condiviso il brand e la crescita.Anche per quest’edizione, quindi, a Castroreale Jazz le contaminazioni, le sonorità che aprono alla grande Europa, quella capace di abbracciare il Mediterraneo e di lasciarsi contaminare, oggi quando il jazz è futuro, è il suono sulla strada del mondo che cambia.

Organizzazione:
Pro Loco Artemisia Castroreale
tel/fax 090 9746673
www.prolocoartemisia.it

direzione artistica:
Piero Salvo
e-mail: piersalvo105@gmail.com

Ufficio Stampa:
Giacoma Crisafulli
e-mail: ufficiostampa@castrorealejazz.it

www.castrorealejazz.it